Distribuzione delle immumdeficienze primitive in Europa - Dati del registro europeo

29/08/2020

Immunodeficienze primitive - Epidemiologia

(Ultimo aggiornamento: 29/08/2020)

Autore: Vincenzo Cordiano

L’incidenza e la prevalenza delle immunodeficienze primitive sono difficili da stimare per vari motivi, per esempio per la diversa metodologia utilizzata negli studi condotti in paesi differenti che hanno fornito risultati molto variabili. In Europa le stime sulla prevalenza possono essere ottenute dei dati contenuti nel registro ESID, alimentati da 126 centri di tutta Europa. Nel mondo le cifre più aggiornate si riferiscono a circa 130.000 pazienti inseriti nei registri di malattia, ma si tratta sicuramente di una sottostima. Infatti, secondo stime attendibili il numero di pazienti affetti da una delle oltre 400 immunodeficienze finora indentificate potrebbe essere di sei milioni. In Italia nel registro nazionale sono riportati i dati relativa a poco più di 3000 pazienti di ogni età, con una prevalenza minima stimata di 5,1 casi/100.000 abitanti

Le informazioni contenute nel sito www.alcmeone.it non devono essere utilizzate per la diagnosi di malattie e patologie umane, tantomeno per la loro cura. Lo staff editoriale del sito www.alcmeone.it è continuamente impegnato nel controllo delle informazioni fornite negli articoli pubblicati e, in particolare, che siano corrette ed aggiornate le informazioni ed i dati relativi alla terapia delle malattie umane. La medicina non è però una scienza esatta ed è in continua evoluzione. Pertanto le informazioni anche recenti possono essere smentite o contraddette dai risultati di nuovi studi o da più recenti acquisizioni tecnologiche.

Le informazioni fornite dal sito www.alcmeone.it hanno soltanto finalità divulgative e non devono essere utilizzate quindi per la diagnosi e la cura delle patologie umane. Gli autori degli articoli ed i curatori del sito sopra ricordato declinano pertanto ogni responsabilità derivante dall’inappropriato utilizzo delle informazioni contenute in qualsiasi sezione del sito stesso. Le affermazioni, le opinioni, le raccomandazioni e ogni contenuto delle monografie sono responsasbilità dei singoli autori e non del curatore del sito www.alcmeone.it